Editoriale (Foto Ivan Benedetto)


(Foto Ivan Benedetto)
Pubblicato il 13 novembre, 2015 19:08 | by Enrico Demaria

0

Polvere di… Calcio: la rubrica di Enrico Demaria

POLVERE DI CALCIO EDITORIALE ENRICO DEMARIA MODENA PRO VERCELLI / VERCELLI – Le prefiche che stavano celebrando frettolosamente le esequie della Pro dopo la immeritata sconfitta interna con il Bari si sono azzittite. Non solo, pur piena di cerotti, la squadra di Foscarini è andata a vincere ad Ascoli, ma, pur sempre incerottata, ha messo sotto il Livorno di Panucci, vera potenza del campionato, che era sbarcato al Piola con il vento in poppa. Contro una squadra infarcita di stelle, soprattutto in attacco, la Pro non ha tirato la classica riga arroccandosi davanti a Pigliacelli, ma ha fatto gioco e creato occasioni; soprattutto non ha consentito al Livorno che un paio di tiri in porta, nel convulso finale, quando gli amaranto hanno tentato il tutto per tutto. Certo, ancora una volta si è vinto su autogol, ma con pieno merito.
Ora, nell’anticipo di sabato sera al Braglia di Modena (inizio alle 20,30) la Pro cercherà un tris di vittorie di fila che avrebbe del sensazionale, e che collocherebbe la squadra addirittura in area playoff. Certo, la classifica, eccezion fatta per le primissime posizioni, è cortissima, ma tre vittorie di seguito sarebbero quel vero toccasana in grado di collocare la Pro nella medio-alta quota del campionato, a ridosso delle formazioni che, alla fine, battaglieranno per la serie A.

L’impresa è, allo stesso tempo, difficile, ma alla portata. Il Modena non vince da poco meno di un mese, quando, in casa, ha messo sotto l’Ascoli e arriva al confronto con i bianchi dopo due pareggi e due sconfitte. I pareggi sono stati in casa con lo Spezia e a Como, e le sconfitte, per la verità, sono arrivate in trasferta contro due super potenze come il Livorno (appunto) e il Cagliari.
Tutto ciò ha fatto sì che oggi il Modena abbia due punti in meno rispetto alla Pro: 12 contro 14.

Marchi & C. sognano dunque il colpo, ma si guardano bene dal conclamare il loro proposito, anche perché Foscarini li ha educati alla morigeratezza nelle dichiarazioni. L’allenatore della Pro dovrà ancora fare a meno dei quattro piedi buoni del centrocampo (Rossi e Castiglia) e di Ardizzone, ma recupera Scaglia e Sprocati. Soprattutto, però, può contare sulla condizione straripante di Matute e sulla forma finalmente al top di Di Roberto, nonché sulla ritrovata spinta di Germano e sulla solidità del blocco centrale di difesa: l’esperto Coly e lo straordinario Bani.
Modena-Pro, infine, è anche la rivincita tra Granoche e Marchi: la scorsa stagione, il primo strappò al secondo la leadership nella classifica dei cannonieri, anche a causa dell’infortunio del centravanti della Pro, che lo bloccò nelle ultime otto giornate; e poi, sempre lo scorso campionato, fu Granoche a regalare, al 90′, il successo ai canarini. Ettore, il prode, pregusta due rivincite.

Tags: , , ,




Comments are closed.

Back to Top ↑
  • Facebook

  • Sondaggio

    Ascoli-Pro Vercelli 5-1: Vota il migliore delle "Bianche Casacche"

    View Results

    Loading ... Loading ...