Editoriale (Foto Ivan Benedetto)


(Foto Ivan Benedetto)
Pubblicato il 18 dicembre, 2015 18:30 | by Hervé Sacchi

0

Polvere di… Calcio – L’editoriale di Enrico Demaria

POLVERE DI CALCIO EDITORIALE ENRICO DEMARIA TRAPANI PRO VERCELLI / VERCELLI – I tifosi vercellesi ne sono convinti: la partita di sabato scorso con il Cesena è stata la migliore disputata in questo torneo dalla Pro. Come dargli torto? In effetti i quattro piedi buoni di del centrocampo vercellese (Rossi e Castiglia), assecondati da quelli perlomeno discreti di Scavone (autore di una prestazione memorabile), hanno inscenato giostre che, al Piola, non si vedevano da diversi mesi. Il pur quotato, anche se è giusto dirlo, rimaneggiato Cesena è andato subito in tilt, e se è vero che il rigore del 2 a 0 è apparso generoso, è altrettanto vero che la squadra di Foscarini avrebbe potuto chiudere il primo tempo con un vantaggio larghissimo. Nella ripresa, la Pro, anche a  causa dell’infortunio a Rossi – entrata proditoria e incomprensibilmente non sanzionata di Cascione -, non ha più espresso il gioco pirotecnico del primo tempo, limitandosi a controllare con disinvoltura il forcing dei romagnoli. Pigliacelli si è esibito nella ormai solita paratissima, ma una sola volta, poi ha assistito perché, davanti a lui, la miglior coppia di difensori centrali, probabilmente, di tutta la serie B (Coly-Bani) ha chiuso non dico la porta ma ogni pertugio. E che dire della prestazione ragguardevole del giovane Filippini, degno sostituto dell’amatissimo capitano Scaglia?

Cantato l’epinicio dei bianchi, è il caso di tornare sulla terra, anzi sul terreno di gioco del Polisportivo provinciale di Trapani dove sabato è in programma il match con i giocatori di Serse Cosmi. I quali arrivano da un terribile ko (1 a 4) subito llunedì sera a Novara, dalla squadra più in forma del momento (sigh sob!), tuttavia solo nel finale. Perché per 74 minuti il Trapani era riuscito ad intrappolare gli azzurri, che sono passati al 29′ della ripresa con Evacuo. E dire che Rizzato aveva riequilibrato il punteggio quasi subito, ma poi la squadra di Baroni ha sprigionato tutto il suo enorme e terrificante potenziale (tre 4 a 1 di fila) e per i siciliani si è spenta totalmente la luce.
Ovvio che intendano rifarsi, e subito. Hanno un discreto attacco (22 gol all’attivo), ma una difesa inguardabile, con 25 reti subite. Dovremo approfittarne. Purtroppo, Fausto Rossi è in dubbio grazie alle “cascionate” non viste dall’arbitro. Anche Pigliacelli è stato tenuto prudenzialmente a riposo per una ginocchiata rimediata con il Cesena, ma dovrebbe farcela.
Foscarini potrà riabbracciare Marchi, davanti, mentre a centrocampo potrebbe confermare il duo Scavone-Castiglia, supportandolo con Matute o Ardizzone. Germano dovrebbe trovare spazio sulla fascia difensiva destra, a meno che Foscarini non intenda tornare alla scelta, sinora vincente, di spostarlo più avanti, come centrocampista. E’ assai probabile che l’allenatore decida proprio in extremis, anche tenendo conto delle condizioni fisiche dei suoi atleti. Quelle psicologiche sono allo zenit e ciò, ovviamente, fa ben sperare.

Tags: , , ,




Comments are closed.

Back to Top ↑
  • Facebook

  • Sondaggio

    Trento-Pro Vercelli 1-0: Vota il migliore delle "Bianche Casacche"

    View Results

    Loading ... Loading ...