Editoriale (Foto Ivan Benedetto)


(Foto Ivan Benedetto)
Pubblicato il 3 settembre, 2016 18:30 | by Enrico Demaria

0

Polvere di…Calcio: l’editoriale di Enrico Demaria

POLVERE DI CALCIO DEMARIA / VERCELLI – Raggiunto il pareggio in extremis con l’Ascoli, grazie ad un guizzo vincente del giovane attaccante Morra (che già aveva convinto in pre-campionato), la Pro viaggia domenica alla volta di Trapani, dove se la vedrà con uno degli avversari più ostaci che si possano incontrare in questo torneo di serie B: il Trapani di Serse Cosmi. Giunto all’atto finale del playoff per la promozione in serie A, al termine di un entusiasmante girone di ritorno, il magnifico Trapani di Cosmi si è poi arreso al Pescara di Oddo, ma ha meritato gli elogi di tutti e in questo campionato si ripropone per la scalata alla serie maggiore. Nella prima giornata, i granata hanno impattato a Novara sul 2 a 2 completando l’inseguimento agli azzurri proprio nel finale e domenica al Polisportivo Provinciale, di fronte al loro pubblico, vorranno dimostrare di essere ancora la squadra che li ha fatti sognare appena due mesi e mezzo fa.
Per la Pro l’impegno si annuncia a dir poco arduo. La squadra di Longo ha faticato troppo nel primo turno con un Ascoli non certo irresistibile, ma poi Longo ha centrato sia le sostituzioni sia gli accorgimenti tattici opportuni, e se Morra avesse centrato la scivolata giusta avrebbe potuto conquistare l’intera posta in palio. Gli ottimi venti minuti finali non possono però cancellare le carenze di un’ora e oltre d gara, in cui i bianchi erano riusciti a costruire assai poco; morale ci vorrà ben altra prova, domenica sera, a Trapani per opporsi a Coronado e compagni. Senza minimamente sognaci di entrare nel merito di discorsi tecnici (perché abbiamo assai poco da insegnare a chicchessia, in modo particolare a Longo), noi siamo convinti che lo schema più congeniale alla Pro, questa Pro, sia il 3-5-2 o, in subordine, il 4-4-2, essendo il 4-3-3 troppo arrischiato, soprattutto in trasferta. Il calciomercato di ha riconsegnato Emmanuello, e la mancata partenza di Malonga potrebbe rivelarsi un toccasana per Longo che, probabilmente, dovrà schierare Altobelli dal primo minuto, essendo Castiglia difficilmente recuperabile. Soprattutto, a Trapani, sarà indispensabile sondare la resa esterna di Vajushi che, al Piola, ha sfoggiato lampi di classe, ma anche tanta discontinuità. E’ assai probabile il rientro di Legati, rientrato dalla squalifica, al centro della difesa, accanto a Bani, ma noi un pensiero a Mussmann lo faremmo perché, contro l’Ascoli, il roccioso difensore danese – assai bravo soprattutto di testa – ha concesso, in perfetto accordo con Bani, assai pochi palloni giocabili a un vero condor dell’area qual è Cacia.
La riprova di Trapani è molto importante per la Pro: seguiamola con interesse, apprensione, ma anche con tanta fiducia.

Tags: , , , ,




Comments are closed.

Back to Top ↑
  • Facebook

  • Sondaggio

    Pro Vercelli-Novara 1-2: Vota il migliore delle "Bianche Casacche"

    View Results

    Loading ... Loading ...