Editoriale (Foto Ivan Benedetto)


(Foto Ivan Benedetto)
Pubblicato il 8 maggio, 2015 20:01 | by Enrico Demaria

0

Polvere di… Calcio – La rubrica di Enrico Demaria

POLVERE DI CALCIO PRE TERNANA PRO VERCELLI ENRICO DEMARIA / VERCELLI – Tutti i tifosi della Pro vorrebbero che il gol-salvezza fosse la punizione ai confini della realtà calciata sabato scorso da Ronaldo nella porta del Crotone. Tuttavia al traguardo mancano ancora tre delicatissime partite: sabato a Terni, la giornata successiva in casa con il Bologna e a Trapani nell’atto conclusivo.

Superato con molta, troppa fatica un Crotone che nel primo tempo avrebbe dovuto essere sotto di quattro gol (in effetti i gol sono stati quattro, ma due per parte) appunto grazie alla punizione tra il giottiano e il raffaellesco di Ronaldo, la Pro si gioca una fetta importante di salvezza a Terni. Stessi punti in classifica degli umbri di Tesser (45) stessi patemi, stessa voglia. All’andata finì 2 a 1, con il vantaggio ospite di Ceravolo annullato dal pareggio di Cosenza e ribaltato con il rigore finale di Marchi. Quella Pro, pur priva di Ronaldo, stava viaggiando a mille, anche se quattro giorni dopo sarebbe andata a frantumarsi inopinatamente a Bologna, per poi però chiudere il girone di ritorno con un nuovo successo casalingo sul Trapani.

In questi giorni si stanno facendo i conti perché ormai il calendario è al lumicino e ogni punto vale carati. Nella stessa giornata del faccia a faccia tra Pro e Ternana al “Libero Liberati” (con ingresso stracciato a 4 euro “per andare a sostenere le Fere”) due avversarie dirette dei bianchi se la devono vedere con squadre che puntano ai playoff se non dichiaratamente al secondo posto della promozione diretta in A: il Cittadella ospita infatti il Frosinone, lanciatissimo alla spalle dell’ormai promosso Carpi mentre l’Entella va in casa del Livorno che deve disperatamente stare agganciato al treno dei playoff. Sulla carta, fra le squadre impigliate nella giungla-salvezza, dovrebbe avere vita facile il Crotone che ospita l’ormai retrocesso Varese, ma l’orgoglio dei lombardi potrebbe giocare brutti scherzi e così pure il Latina deve guardarsi dal Bari che ha ancora un’ipotetica, anche se flebile speranza di agganciare il treno dei playoff. E se Ternana-Pro è un vero, ennesimo, spareggio-salvezza si può dire altrettanto per Trapani-Modena, appaiate a 46 punti.

Dunque un’ennesima giornata da palpiti e speranze. Ma la Pro, più che guardare agli altri campi, dovrà soprattutto badare a se stessa e affrontare la gara di Terni con il piglio sfoggiato nel primo tempo di sabato scorso (possibilmente senza tutti quegli errori di mira). Se Scazzola potrà contare sulla vena di Sprocati e soprattutto di Di Roberto, entrambi bravissimi con il Crotone, il risultato può anche arrivare: un successo proietterebbe i bianchi verso latitudini più respirabili, consentendo loro di guardare con fiducia alla partita, sulla carta proibitiva, di sette giorni dopo al Piola con il Bologna.

I giocatori sembrano vogliosi, determinati e sicuri di salvarsi. La città trepida e fida nelle prodezze balistiche del gioiellino brasiliano; mancando Marchi deve aggrapparsi al suo estro e all’abilità sopraffina di calciare a rete. Il dado è quasi tratto e la Pro è chiamata a passare il suo Rubicone. La B è stata un sogno troppo grande per vederselo sfumare sotto gli occhi, dopo averlo raggiunto, come due stagioni fa. E dunque, ci si rimbocchi finalmente anche in trasferta le maniche, alla stregua dei pionieri in casacca bianca che, prima di cedere, davano proprio tutto e un quid in più.

Tags: , , , , ,




Comments are closed.

Back to Top ↑
  • Facebook

  • Sondaggio

    Pro Vercelli-Sangiuliano City 2-1: Vota il migliore delle "Bianche Casacche"

    View Results

    Loading ... Loading ...