Mercato Il direttore sportivo Massimo Varini (Foto Ivan Benedetto)


Il direttore sportivo Massimo Varini (Foto Ivan Benedetto)
Pubblicato il 8 gennaio, 2015 14:36 | by Hervé Sacchi

0

Pro Vercelli, Varini in conferenza: ‘Nessuna chiamata per Marchi’

PRO VERCELLI VARINI CONFERENZA MARCHI NON SI MUOVE / VERCELLI – A margine della conferenza di Scaglia ha parlato anche il direttore sportivo Varini. Tanti i temi, soprattutto di mercato. Rientrato da poco dalle vacanze, il ds ha fatto il punto della situazione specificando soprattutto che per Marchi non sono mai arrivate proposte. Ecco il dettaglio della conferenza.

 

Nomi? Abbiamo idee che cerchiamo di portare avanti. Bisogna vedere cosa dice il mercato, che propone altre cose. Poi magari ci sono giocatori a cui adesso non pensiamo. Bisogna vedere anche cosa succede in uscita. Nel caso, si aprono situazioni che non avevamo preso in considerazione.

Marchi? Non c’è stato mai niente, non c’è stato mai nulla.

Richieste per altri giocatori della Pro? Nessuna per ora. Ma ci tengo a ribadire che su Marchi non c’è stato nulla. Marchi ha 29 anni, non è più un ragazzino. E’ sotto contratto con noi ancora per due anni. Anche perché poi chi prendi se dai via Marchi? Il procuratore non mi ha chiamato, società non mi hanno chiamato. Ma poi l’Empoli ha tanti attaccanti.

Gomes? C’è un accordo con il Sassuolo, che poi lo muoverà e deciderà che tipo di operazione fare.

Ragatzu? E’ nostro ma è in uscita. Di conseguenza cerchiamo un esterno. Nessun giocatore mi ha fatto richieste, chiedendomi di andare via. Se capita, lo accontentiamo. Non abbiamo fretta di fare movimenti. Se poi capitano situazioni che pensiamo siano giuste le faremo. Senza stravolgere niente.

Ronaldo? Torna a Vercelli a metà gennaio e poi continuerà qui un tipo di lavoro per recuperare. La medicina in quel campo va sempre molto avanti. Alcuni anni fa magari c’erano infortuni che duravano 7 mesi e ora durano magari meno. Per il momento sta andando bene. Però non possiamo dare tempi precisi.

La squadra non si indebolisce… Cercheremo di fare qualcosa per rafforzarla, per cercare di metterla a posto. Abbiamo dei ruoli che sono più che coperti. Andando via Ragatzu abbiamo bisogno di un esterno, poi dipende cosa succede. I sostituti sicuramente non saranno inferiori. Ho sentito cosa ha detto Scaglia. Dobbiamo assolutamente fare punti, già contro l’Avellino. L’importante è mantenere continuità di risultati. E soprattutto arrivare alla fine e centrare l’obiettivo salvezza: si può farlo nelle prime 10 di ritorno o comunque nell’arco delle 21 partite, ma bisogna centrarlo.

Rapporti con società sul mercato? Con la Juventus c’è un ottimo rapporto e credo che sia normale che ci sia. E’ una società che è a 40 minuti di strada. E’ la società più importante d’Italia. Abbiamo la fortuna di avere un ottimo rapporto con la loro dirigenza e con chi lavora accanto. E’ chiaro che ci si appoggi lì piuttosto che da altre parti. Ci sono stati scambi tra giocatori di prima squadra e giovanili. Non è un problema di soldi, quanto più di interessi tecnici. Per il momento soprattutto nostri. Credo che anche la Juventus, possa anche essere contenta: Castiglia e Emmanuello giocano con continuità, Liviero un po’ meno. Rispetto all’anno scorso, ha funzionato meglio quest’anno.

Tags: , , , , ,




Comments are closed.

Back to Top ↑
  • Facebook

  • Sondaggio

    Pistoiese-Pro Vercelli 1-2: Vota il migliore delle "Bianche Casacche"

    View Results

    Loading ... Loading ...