News Alberto Gilardino (Foto Ivan Benedetto)


Alberto Gilardino (Foto Ivan Benedetto)
Pubblicato il 30 novembre, 2019 10:31 | by Michele Balossino

0

Pro Vercelli, Gilardino in conferenza: “È la partita più difficile dell’anno”

PRO VERCELLI CONFERENZA STAMPA GILARDINO / VERCELLI – Prima della rifinitura, mister Alberto Gilardino è salito in sala stampa per parlare con i giornalisti. Ecco le parole del tecnico della Pro Vercelli in vista del match di Serie C contro la Carrarese.

 

PRO VERCELLI, LA CONFERENZA STAMPA DI MISTER GILARDINO ALLA VIGILIA DELLA CARRARESE

Mercoledì si è interrotto il cammino della Pro Vercelli in Coppa Italia di Serie C, ma la sfida con la Juventus U23 ha lasciato indicazioni confortanti: chi è stato chiamato in causa, ha risposto ancora una volta presente. La prova è stata positiva da parte di tutta la squadra, purtroppo nel finale sono arrivate le reti degli avversari. Per gran parte della partita abbiamo dimostrato di essere determinati e bravi a rimanere nella gara. Abbiamo creato alcune situazioni importanti, potevamo anche passare in vantaggio nel primo tempo: ma se non riesci a concretizzare contro queste squadre, alla fine subisci. Hanno giocatori di grande qualità e nel finale abbiamo subito gol.

Ora siamo alla vigilia della trasferta di Carrara, contro una squadra forte ma che nell’ultimo periodo sta affrontando un periodo di difficoltà. In questa direzione va interpretato l’auto-allontanamento di Baldini? Credo che arriviamo a questa gara incontrando una squadra ferita, che ha grande qualità nei singoli ed è costruita per lottare per i primi posti in classifica alle spalle del Monza. Baldini è un’istituzione a Carrara, un uomo simbolo: quello che è successo è stato fatto per stimolare l’ambiente. Ha grandissima esperienza, l’ho avuto a Parma come allenatore e lo conosco bene: è un’ottima persona, con grandissima esperienza. Incontriamo una squadra che ha grande attitudine offensiva, con giocatori che possono trovare la giocata in ogni momento. Da Infantino a Maccarone, passando per gli esterni offensivi. Dietro sono molto strutturati fisicamente; arrivano dalla sconfitta con l’Albinoleffe, noi dovremo andare in campo con grandissimo coraggio. Dovremo essere bravi a conceder loro poco e a ripartire quando sarà il momento giusto, cercando di essere letali. Questo è quello che ho chiesto ai ragazzi in settimana, grande coraggio, voglia di sacrificarsi in fase difensiva e determinazione quando avremo la palla.

Carrarese? Hanno segnato 25 gol e ne hanno subiti 20: hanno grande propensione offensiva, creano molto e realizzano tanto. Nel loro modo di giocare, con grande pressing offensivo, possono mettere in difficoltà chiunque. Sono una squadra completa, con singoli che fanno la differenza. Baldini ha plasmato questa squadra sul suo modo di interpretare il calcio. Poi, vista l’ultima settimana, potrebbe cambiare qualcosa a livello tattico: ma dobbiamo pensare a noi stessi, facendo una grande prestazione con coraggio e determinazione. L’atteggiamento è fondamentale.

Questa Pro Vercelli, però, ha sempre dimostrato di saper battagliare contro chiunque. Sono molto curioso di vedere i ragazzi domani, come affronteranno la gara dal primo minuto. Per me è la partita più difficile di quest’anno, per tanti motivi; sono stato onesto con i ragazzi: se andremo in campo con l’atteggiamento, la determinazione, la voglia e l’umiltà giusti, allora potremo fare una grande prestazione. Non possono assolutamente mancare queste caratteristiche. In settimana i ragazzi hanno lavorato molto bene, sono contento: siamo determinati ad andare a fare la partita.

Recuperi qualcuno? Stiamo aspettando Grossi e Volpe. Speriamo di recuperare prima della fine dell’anno Graziano, ma vediamo come procede il recupero.

Tavano e Maccarone sono ancora in campo: cosa ci vuole per continuare alla loro età? Il piacere di giocare. Loro hanno trovato questa realtà di Carrara, con un allenatore come Baldini e un vice come Marchionni: è un gruppo coeso che arriva da lontano, sono esperti e hanno ancora grande voglia di giocare a calcio.

A proposito di Marchionni: insieme avete giocato tante partite e tra di voi è nata la celeberrima esultanza del violino. Si, l’esultanza del violino è nata con Marco ai tempi di Parma, sarà un grande piacere riabbracciarlo domani pomeriggio.

Tags: , , , , ,




Comments are closed.

Back to Top ↑
  • Facebook

  • Sondaggio

    Pro Vercelli-Pistoiese 0-0: Vota il migliore delle "Bianche Casacche"

    View Results

    Loading ... Loading ...