News Vito Grieco (Foto Ivan Benedetto)


Vito Grieco (Foto Ivan Benedetto)
Pubblicato il 14 maggio, 2019 18:19 | by Alessandro Borasio

0

Pro Vercelli, Grieco in conferenza: “Corsa, agonismo e difesa alta”

PRO VERCELLI CONFERENZA STAMPA GRIECO / VERCELLI – Al termine della rifinitura, mister Vito Grieco è salito in sala stampa per parlare con i giornalisti. Ecco le parole del tecnico della Pro Vercelli in vista del match contro la Carrarese.

 

PRO VERCELLI, LA CONFERENZA STAMPA DI GRIECO ALLA VIGILIA DELLA CARRARESE

Carrarese? Giochiamo contro una squadra forte, con un’idea ben precisa e guidata da un ottimo allenatore ben preparato; dobbiamo stare attenti. Noi dobbiamo giocare per fare gol, non la vedo come una partita da 0-0. Il loro potenziale offensivo, non solo per i singoli, è altissimo. Hanno giocatori importanti con trascorsi che parlano da soli, dobbiamo cercare di fare la partita e stare attenti. Le due vittorie non contano, ora inizia un nuovo campionato. In partita secca non conta quello che abbiamo fatto in campionato. Dobbiamo essere contenti della partita con l’Alessandria e dobbiamo replicare in molte cose.

Come si prepara? Queste gare non le si preparano prima, anche perché solo domenica abbiamo saputo contro chi avremmo giocato. Potevamo essere contro Siena o Novara, l’importante era passare. Per l’aspetto tattico cambia tutto in base all’avversario, vedi Siena o Carrarese. È comunque tutto una questione di nervi; questa volta dobbiamo fare duelli individuali in tutte le zone del campo. Loro ti spingono a giocare in un modo e noi dobbiamo essere pronti; l’aspetto motivazionale non lo commento neanche. Tatticamente dopo due partite ci si conosce, bisogna avere quel pizzico di fortuna in più e sfruttare al meglio le palle inattive.

Siete abituati a giocare in maniera cosi ravvicinata. Si, effettivamente si. Ma lascia il tempo che trova; ora sono troppe partite importanti ravvicinate da dentro o fuori. Hanno altri aspetti adesso, dobbiamo essere prontissimi. Si gioca anche di sera e non di pomeriggio, il caldo non dovrebbe influire più di tanto come invece capitava in campionato. Sono convinto che faremo una grande prestazione e ci saremo dentro la partita sin da subito.

Come l’altra sera? Noi siamo alla pari con la Carrarese, loro hanno avuto la Pro Patria che è un avversario davvero scorbutico. Dobbiamo metterla sula corsa e sull’aspetto agonistico, cosi facciamo del male agli avversari. Sulla qualità sono meglio loro però. Dobbiamo tenere la difesa alta e giocare come con l’Alessandria. Capita anche di stare davvero bassi  con i difensori contro di loro, ma come vi ho sempre detto io voglio fare la partita e prenderli alti. Dobbiamo vincere, non possiamo mai giocare per il pari perché altrimenti perderemmo.

Turnover? Ma no, la seconda partita la fai con lo slancio e le motivazioni. Il discorso nervoso influisce. Credo poco nei cambi in queste gare, certo magari qualcosa cambia ma non lo definirei turnover! Sicuramente con i 5 cambi durante la  gara qualcosa cambia; è più facile vedere un parziale turnover alla terza gara. Dato che non sappiamo se ci sarà, dobbiamo dare tutto domani.

Baldini cambierà qualcosa? Ha dei principi ben precisi e merita i complimenti. La Carrarese non si snatura con noi e nemmeno dovesse incrociare la Juventus. Il mister lo conosco e lo stimo, non cambia idea. Le due partite contro di loro sono state strane, la prima abbiamo meritato invece la seconda sarebbe stato forse più giusto il pareggio.

Si ritrova lo spirito della prima parte di stagione? Può darsi che siamo arrivati al momento giusto con tutto l’organico, abbiamo centellinato qualcuno e risparmiato i diffidati nell’ultima gara. Magari è data da questa cosa la grande prestazione che avete ancora negli occhi. Io però vedo sempre lo stesso atteggiamento, sia contro il Pisa che contro l’Alessandria quando abbiamo perso. Solo la partita con la Juve la cambierei, li non ci siamo davvero presentati. Ho rotto talmente tanto le scatole ai ragazzi che posso solo lodarli, onorano la maglia e battagliano. Poi il risultato è determinante ma l’impegno c’è sempre stato. Giusto guardare l’aspetto del battagliare ma ogni tanto bisogna guardare anche l’aspetto tecnico; capita di sbagliare l’ultimo passaggio o non chiudere le gare subito. Dobbiamo migliorare in quello. Questa volta però in queste gare preferisco di gran lunga il risultato; non l’ho mai chiesto in campionato ma ora è importante.

Due squadre arrembanti? Le due gare in stagione hanno dimostrato che siamo due squadre sbarazzine. Entrambe vogliamo fare risultato e nessuna è capace di gestire il risultato. Sarà una bellissima partita giocata all’attacco; ovviamente se vinceremo contentissimi. Se invece perderemo ci lamenteremo di come avremmo potuto fare la fase difensiva (che comunque va fatta già con il primo attaccante). O vai ad attaccare o ti difendi nell’area piccola; non l’abbiamo mai fatto e non vedo perché dovremmo farlo ora. Dovesse succedere, sarà solo per merito degli avversari.

Tags: , , , , , ,




Comments are closed.

Back to Top ↑
  • Facebook

  • Sondaggio

    Pro Vercelli-Carrarese 1-2: Vota il migliore delle "Bianche Casacche"

    View Results

    Loading ... Loading ...