News Giuseppe Scienza (Foto F.C. Pro Vercelli 1892)


Giuseppe Scienza (Foto F.C. Pro Vercelli 1892)
Pubblicato il 17 ottobre, 2021 13:59 | by Michele Balossino

0

Pro Vercelli, Scienza in conferenza: “In campo con orgoglio”

PRO VERCELLI CONFERENZA STAMPA GIUSEPPE SCIENZA / VERCELLI – Al termine della rifinitura, mister Giuseppe Scienza è salito in sala stampa per parlare con i giornalisti. Ecco le parole del tecnico della Pro Vercelli in vista del match di Serie C contro il Renate.

 

PRO VERCELLI, LA CONFERENZA STAMPA DI MISTER SCIENZA ALLA VIGILIA DEL RENATE

Domani si torna in campo, che partita si aspetta con il Renate? Il Renate è un avversario veramente forte: non avrà il nome altisonante, ma stanno lavorando molto bene da alcuni anni e i risultati parlano. Anche quest’anno hanno dato continuità, hanno giocatori di categoria e giovani interessanti. Giocano bene e sono molto organizzati. Il loro allenatore è un mio caro amico ed ex compagno di squadra, so come lavora. Sarà una partita dura e difficile, siamo reduci da due brutti passi falsi: gli errori servono per migliorare, con orgoglio vorremo reagire e fare una grande gara.

La Pro Vercelli, in questo momento, ha più paura degli avversari o di se stessa? Sono due sconfitte che hanno lasciato malumore, è comprensibile dopo quattro vittorie consecutive. Le critiche fanno parte del gioco, dobbiamo sfruttarle per ripartire. Sabato siamo stati sotto le nostre possibilità, dobbiamo migliorare: ma siamo stati colpiti al minimo errore. Noi abbiamo sempre giocato e proposto il nostro gioco, sfruttiamo queste delusioni per una reazione d’orgoglio feroce. Vogliamo fare risultato. La paura non è mai un buon alleato, dobbiamo tenere alta l’attenzione. Ci è mancata un po’ di cattiveria, ora dobbiamo riscattare le due sconfitte. Andremo in campo arrabbiati, correremo e lotteremo su ogni pallone.

Tornando alla Feralpisalò: nei primi 18′ molto bene, poi al gol la buona Pro non si è più vista. Abbiamo analizzato la partita e ci abbiamo pensato molto. Accettiamo le critiche. Il gol subito è stato un pugno dal quale non ci siamo più rialzati. Abbiamo mantenuto il possesso palla, ma sterile. Abbiamo perso le certezze. La partita crea sempre insidie, una squadra forte deve saper reagire e ribaltarla, come avvenuto con il Trento. Se vogliamo diventare una squadra forte, che vuole lottare per il vertice, non dobbiamo perdere fiducia e autostima. La squadra lavora bene in settimana. Ultimamente abbiamo creato poco davanti per poter vincere le partite.

Al termine di queste gare ravvicinate, si avrà una visione realistica dei valori? Potrebbe essere, anche se questo campionato dimostra che vincendo una partita sei in alto, perdendo ti ritrovi in basso. C’è grande equilibrio, vincerà chi riuscirà a dare continuità ai risultati. Questa è una settimana importante, anche se nessuna squadra sta spaccando il campionato. Il Sudtirol è una squadra molto solida e spietata sotto porta, ma non ci ha messi sotto: dobbiamo essere bravi sugli episodi.

Squalifiche di Awua e Bruzzaniti? Io non cerco mai alibi, ma siamo stati penalizzati eccessivamente. Sono allineato con la Società, meritiamo rispetto. Le due giornate ad Awua sono una cattiveria: Awua è un giocatore corretto, non entra per far male all’avversario. Perdiamo due giocatori importanti in un periodo con tante gare ravvicinate.

Romairone? Non rientra in lista, sono state fatte delle scelte. Ho cinque attaccanti a disposizione.

Infortunati? Stanno bene tutti. Gatto sta ritrovando la miglior condizione, sta bene ed è una risorsa importante. Abbiamo avuto alcuni acciacchi, ma ho tutti a disposizione. Anche Belardinelli rientra tra i convocati. Gli indisponibili sono Macchioni e Secondo, ne avranno ancora per un po’.

Tags: , , , , , ,




Comments are closed.

Back to Top ↑
  • Facebook

  • Sondaggio

    Padova-Pro Vercelli 1-0: Vota il migliore delle "Bianche Casacche"

    View Results

    Loading ... Loading ...