L'avversario Frosinonestemma



Pubblicato il 21 febbraio, 2015 08:30 | by Michele Balossino

0

Verso Frosinone-Pro Vercelli, curiosita’ sui “Canarini”

CURIOSITÀ FROSINONE AVVERSARIO PRO VERCELLI / VERCELLI – Tornare a fare punti. Questo l’obiettivo della Pro Vercelli, che alle 15 di oggi sarà impegnata nella delicata trasferta di Frosinone, valida per la ventisettesima giornata del campionato di Serie B. Andiamo, dunque, a scoprire alcune curiosità sul prossimo avversario dei “Leoni” di Cristiano Scazzola.

FROSINONE, INIZIÒ TUTTO NEL 1912

Il Frosinone Calcio fu costituito ufficialmente il 19 settembre 1928, sebbene una prima società calcistica sorse già nel 1912. Radiato dalla FIGC, allora presieduta da Antonio Matarrese, il club venne rifondato nel 1990. Il Frosinone ripartì dall’Interregionale, per tornare, all’inizio degli anni 2000, nel calcio professionistico.

COLORI SOCIALI

Inizialmente, il Frosinone vestiva maglie rosse e blu, riprendendo i colori dello stemma cittadino; solo successivamente furono adottati il giallo e l’azzurro, che caratterizzano tutt’oggi le divise dei “Canarini”.

LA MASCOTTE

Il simpatico leone Lillo, a partire dalla stagione 2007/2008, è stato adottato come mascotte ufficiale. La decisione di scegliere il leone è dovuta alla presenza di questo animale sullo stemma della città, mentre il nome Lillo è stato votato, attraverso un sondaggio lanciato dal sito ufficiale del Frosinone, dai tifosi.

LO STADIO

Il Frosinone disputa le proprie partite casalinghe allo Stadio Comunale. L’impianto, progettato da Edgardo Vivoli ed inaugurato nel 1932, è noto anche con il nome di “Matusa”, termine con il quale un giornalista locale, Luciano Renna, descrisse la vetustà della struttura. L’attuale capienza è di 9680 posti a sedere, mentre il record di presenze fu toccato nel campionato di C1 1988-1989: nella sfida tra Frosinone e Campobasso, sugli spalti, si contarono ben dodicimila spettatori.

PALMARÈS

Sono quattro i titoli conquistati dal Frosinone a livello professionistico: due campionati di C2, nelle stagioni 1986/1987 e 2003/2004, e due successi in Serie D: erano i campionati 1965/1966 e 1970/1971.

RECORD INDIVIDUALI

Il giocatore che vanta il maggior numero di presenze con la maglia dei “Canarini” è il portiere, classe 1956, Marco Cari, attualmente allenatore del Rimini. Tra il 1979 e il 1989, infatti, Cari vestì per ben 287 volte la maglia del Frosinone. Miglior marcatore di sempre, invece, è Paolo Santarelli, autore di 64 reti nelle sue due esperienze nel Lazio, tra il 1974 e il 1977 e il 1980 e il 1983. Infine, l’allenatore che conta più apparizioni in panchina è Alberto Mari: infatti, ha diretto la squadra per ben 159 volte.

LA SERIE B E LA JUVE AL “MATUSA”

Sono sei, in totale, le partecipazioni dei “Canarini” al campionato cadetto. Lo storico debutto avvenne nella stagione 2006/2007: non un anno qualunque, perché il 28 ottobre del 2006 il Frosinone ospitò al “Matusa” la Juventus di Didier Deschamps, per una sfida che i tifosi, fino a quel giorno, probabilmente non si erano mai sognati di poter disputare: vinse la Juve, 1-0 gol di Alessandro Del Piero, ma a Frosinone fu comunque una festa.

Tags: , , , , , , , , , , ,




Comments are closed.

Back to Top ↑
  • Facebook

  • Sondaggio

    Robur Siena-Pro Vercelli 0-2: Vota il migliore delle "Bianche Casacche"

    View Results

    Loading ... Loading ...